© Neuschwanstein © JFL Photography - stock.adobe.com
Le strade turistiche più famose e amate della Germania

La Strada Romantica

Una triade di natura, cultura e ospitalità è il segno distintivo della Strada Romantica dal 1950. È la rotta turistica tedesca più conosciuta e più popolare e va dal Meno alle Alpi. Il nome Strada Romantica esprime ciò che molti ospiti nazionali e stranieri provano quando vedono città medievali o il castello da sogno di Neuschwanstein: fascino e la sensazione di essere trasportati indietro nel tempo.

La Strada Romantica apre ai viaggiatori da Würzburg a Füssen la ricchezza della storia, dell'arte e della cultura occidentali. Lungo il percorso da nord a sud il paesaggio cambia: valli fluviali, fertili terreni agricoli, boschi, prati e infine le montagne. Würzburg e il vino, il Taubertal e Rothenburg, il Ries, il Lechfeld, il Pfaffenwinkel ei castelli reali.

 

 

© Stadtführung Dinkelsbühl © Romantische Straße GbR Dinkelsbühl
  • Stadtführung Dinkelsbühl © Romantische Straße GbR Dinkelsbühl
© Trachtengruppe © Romantische Straße
  • Trachtengruppe © Romantische Straße

La Strada Romantica offre:

  • ... la natura e il paesaggio unici, dal Meno alle Alpi;
  • ... edifici di prestigio unici nel suo genere, castelli e città storiche;
  • ... e lo stile di vita aperto e l'ospitalità, nonché le prelibatezze culinarie della Germania meridionale.

Tipo di itinerario: Itinerario turistico 
Argomento: Arte, Cultura, Culinaria, Natura, Attivo
Avvio attivo/Obiettivo: Würzburg / Piedi
Lunghezza: 460 km
Regione: Baviera, Baden-Württemberg
Regioni turistiche: Francesi, Taubertal, Svevia, Algovia/Baviera - Svevia, Alta Baviera

Molto più che un bel paesaggio e prelibatezze culinarie

Eppure, un viaggio lungo la Strada Romantica offre molto di più che bei paesaggi e prelibatezze culinarie. La Strada Romantica vive dell'armonia della cultura e dell'ospitalità, di scorci sempre nuovi di paesaggi diversi, di città con imponenti magnifici edifici che hanno conservato il loro volto per molti secoli. Balthasar Neumann ha creato la residenza di Würzburg, nella Taubertal puoi incontrare Tilmann Riemenschneider, Carl Spitzweg è stato affascinato da Rothenburg od T. e Dinkelsbühl, a Ries c'è la storia geologica da toccare. Ad Augusta si incontrano i romani e, con la Fuggerei, il primo complesso di edilizia popolare del XVI secolo. La Wieskirche come una delle opere d'arte più famose del rococò si trova nel Pfaffenwinkel. Hohenschwangau, ma soprattutto Neuschwanstein.  

Natura, arte e cucina

Se viaggi in auto, camper o moto, ti basterà seguire la segnaletica marrone che collega le singole città lungo la strada. I ciclisti possono pedalare da Würzburg a Füssen sulla pista ciclabile a lunga percorrenza della Strada Romantica appositamente segnalata lungo i segnali verdi per 500 chilometri, che fa parte della rete di piste ciclabili ADFC con la denominazione D 9. I cartelli blu segnalano il sentiero escursionistico a lunga distanza, che è anche un vero e proprio percorso da intenditori per circa 500 chilometri attraverso paesaggi da sogno e città romantiche.

 

© Brotzeit © Romantische Straße
  • Brotzeit © Romantische Straße
© Landsberg am Lech © Romantische Straße GBR Dinkelsbühl
  • Landsberg am Lech © Romantische Straße GBR Dinkelsbühl
Benvenuti a Lauda-Königshofen, la città vinicola del Taubertal

Lauda-Königshofen

Punti salienti

1
Città universitaria di Würzburg
La città sul Meno brilla per i numerosi edifici storici e la fortezza di Marienberg
2
Rothenburg sul Tauber
La città medievale è una delle più note sulla strada romantica 
3
Dinkelsbühl
Il punto centrale della città è il mercato con il Münster St. Georg e le belle case a graticcio
4
Nördlingen
La città medievale brilla per le sue mura completamente protette e visitabili
5
Fuggerstadt Augsburg
Questi sono i tre luoghi storici più importanti: Municipio di Augusta, sala d'oro e la Fuggerei
6
Steingaden - Wies
La famosa Wieskirche è una chiesa di pellegrinaggio straordinariamente ricca e da non perdere. 
7
Füssen e Castelli reali
Con i castelli di Neuschwanstein e Hohenschwangau la perfetta conclusione dell'itinerario nell'Algovia
Città universitaria storica

Würzburg

Nel 704 Würzburg viene menzionata per la prima volta in un documento come fortificazione "Virteburh". La città fu un importante centro economico, spirituale e sovrano già nel Medioevo. L'importanza sovraregionale rimase elevata fino alla rivoluzione industriale. Il risultato è stato un paesaggio urbano impressionante, paragonabile a straordinari centri storici dell'Europa centrale come Cracovia. Questo fu gravemente danneggiato durante la seconda guerra mondiale, in particolare dal bombardamento del 16 marzo 1945. Durante la ricostruzione furono ricostruiti esternamente importanti monumenti individuali come la maggior parte delle chiese del centro storico, ma solo alcuni complessi di case cittadine e isole tradizionali. La Residenza di Würzburg, anch'essa in parte gravemente danneggiata durante la guerra e poi restaurata, con il suo giardino interno e la Residenzplatz, è stata inserita nel 1981 nella Lista del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO.

La fortezza di Marienberg si trova a pochi passi dal centro della città, sulla riva sinistra del Meno. È fiancheggiato da vigneti e guarda dall'alto la vecchia città universitaria con le sue cupole, torri e ponti.Un delizioso sentiero escursionistico conduce da St. Burkard alla fortezza di Marienberg. Inoltre, la fortezza di Marienberg è raggiungibile a piedi tramite Tellsteige e il parco dello State Garden Show dal 1990.

 

 

© Würzburg Residenz © Romantische Straße GBR Dinkelsbühl
  • Würzburg Residenz © Romantische Straße GBR Dinkelsbühl
Viaggio nel tempo

Rothenburg sul Tauber

Rothenburg è nota per il suo centro storico medioevale ben conservato con molti vicoli nidificati, torri e piccole piazze circondate da case a graticcio. Per questo motivo la città è diventata una calamita per i turisti di tutto il mondo; all'estero è considerata il prototipo di una città tedesca medievale. I visitatori provenienti dall'Asia in particolare si fermano qui durante i viaggi organizzati attraverso l'Europa. Oltre agli hotel e alle locande, la città offre un campeggio nelle vicinanze e due  parcheggi per camper , nonché un ostello della gioventù, che  si trova nell'ex  Rossmühle della città. Grazie al centro storico ben conservato, Rothenburg ha fatto da sfondo a numerose produzioni cinematografiche.

Con il centro storico medievale in gran parte conservato, la grande città distrettuale di Rothenburg è uno spettacolo famoso in tutto il mondo con molti monumenti e beni culturali. Ciò che è eccezionale della città vecchia è che sembra molto originale, poiché nonostante la distruzione bellica del 1945 e la ricostruzione semplice e poco appariscente, praticamente non sono riconoscibili interruzioni moderniste. Il centro storico della città è circondato da una fortificazione cittadina percorribile ed è incastonato nel paesaggio in gran parte incontaminato della valle del fiume Tauber.

 

 

© Rothenburg © Romantische Straße GBR Dinkelsbühl
  • Rothenburg © Romantische Straße GBR Dinkelsbühl

Durante il viaggio, il turista vive migliaia di anni di storia sulla cosiddetta "strada romantica" in Germania, con città storiche, castelli e castelli storici famosi in tutto il mondo, da Würzburg a Neuschwanstein.

Vivere da vicino il Medioevo

Nördlingen

Nördlingen, menzionata per la prima volta in un documento nell'898 d.C., era una città imperiale indipendente nel Sacro Romano Impero dalla sua elevazione a città da parte del re Staufer Federico II fino alla sua incorporazione nell'Elettorato di Baviera nel corso della mediatizzazione nel 1802. Grazie alla sua posizione all'intersezione di due importanti rotte commerciali (Francoforte / Würzburg – Augusta e Norimberga – Ulm), Nördlingen fu un importante centro commerciale dal Medioevo fino alla prima età moderna.

La perdita di importanza economica e la stagnazione causata dalla devastazione della Guerra dei Trent'anni e il trasferimento delle rotte commerciali hanno contribuito alla conservazione estesa del paesaggio urbano medievale e alla fine hanno reso Nördlingen una destinazione per il turismo culturale. Nel 1215 Nördlingen ricevette i diritti di città dal re Federico II e divenne una città imperiale. In quell'anno fu costruita la prima cinta muraria, la cui planimetria è ancora oggi visibile.

La cinta muraria completamente conservata del 1327 ha cinque porte con torri, altre undici torri e due bastioni. Il simbolo di Nördlingen è il campanile alto circa 90 metri della chiesa gotica di San Giorgio, costruita tra il 1427 e il 1505 e chiamata "Daniel".

Steingaden - Wies

Wieskirche

La fondazione della chiesa risale ad un pellegrinaggio che esiste dal 1739. Nasce dalla venerazione di una statua del Salvatore flagellato, che fu realizzata nel 1730 da padre Magnus Straub e fratello Lukas Schweiger nel monastero di Steingaden nell'Alta Baviera. La statua fu portata durante la processione del Venerdì Santo del monastero nel 1732-1734, ma nel 1738 entrò in possesso privato di un contadino 'sul Wies', luogo dell'estate del monastero e casa di riposo a pochi chilometri a sud-est del cittadina. Il 14 giugno 1738, la contadina Maria Lory notò alcune gocce negli occhi della figura che pensava fossero lacrime. Nell'anno successivo, 1739, risposte alla preghiera e piccoli pellegrinaggi all'immagine del Salvatore portarono alla costruzione di una piccola cappella da campo. Nel 1744 si ottenne il permesso di leggere la messa nella cappella,

La Wieskirche è inclusa nella lista dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO dal 1983. Ciò tiene conto dell'eccezionale importanza artistica della Wieskirche come gioiello rococò. I fratelli Dominikus e Baptist Zimmermann hanno creato un interno della chiesa in un modo unico, che fiorisce in splendidi stucchi, ma non sembra mai sovraccarico o troppo rigoglioso.

© Wieskirche © Romantische Staße
  • Wieskirche © Romantische Staße
© Wieskirche © stock.adobe.com
  • Wieskirche © stock.adobe.com
Castello di Neuschwanstein e di Hohenschwangau

Füssen e i Castelli reali

Castello di Neuschwanstein : il 5 settembre 1869 fu posata la prima pietra del castello vicino a Füssen. Ludovico II  sperava in un rapido progresso della costruzione, ma il progetto era troppo ampio e le condizioni sulla montagna troppo difficili. La prima cosa che fu completata nel 1873 fu il cancello, dove visse per anni il re delle fiabe. La cerimonia di completamento non ebbe luogo fino al 1880 e le prime stanze furono occupate nel 1884. Il castello di Neuschwanstein divenne il rifugio del re Ludovico II e oggi il castello di Neuschwanstein attira visitatori da tutto il mondo. Dal Marienbrücke si ha una vista unica non solo sul castello delle fiabe, ma anche sull'imponente gola di Pöllat. 

Castello di Hohenschwangau:  il principe ereditario bavarese Massimiliano - poi re Massimiliano II - incontrò qui una rovina che lo affascinò. Dal 1833 al 1837 lo fece trasformare in castello in stile neogotico. L'interno è decorato con numerosi dipinti murali con temi tratti da leggende medievali. Il motivo del cigno è onnipresente. Con sua moglie Marie e i figli Ludwig e Otto, Massimiliano II utilizzò il castello di Hohenschwangau principalmente come residenza estiva. La famiglia reale amava la frescura estiva in montagna, erano tutti appassionati escursionisti.

  

© Schloß Neuschwanstein © Romantische Straße
  • Schloß Neuschwanstein © Romantische Straße
© Hohenschwangau © sonne_fleckl - stock.adobe.com
  • Hohenschwangau © sonne_fleckl - stock.adobe.com

Galleria fotografica della Strada Romantica

Percorsi con informazioni sui posti auto

Puoi anche trovare maggiori informazioni sui luoghi di interesse nella nostra Cartina Turistica.